Trattamento Marmo Roma

512778 marble surface 300x163 - Trattamento Marmo RomaIl trattamento dei materiali lapidei, come il marmo, a Roma prevede la conoscenza approfondita di questi materiali. Il marmo, come le pietre naturali, è un materiale privilegiato da secoli per le sue caratteristiche di durezza e lavorabilità. Simbolo di fascino ed eleganza per la poliedricità del suo vasto utilizzo.

Partendo dall’etimologia del termine secondo gli antichi romani esistevano lapides e marmora: i primi erano tutte le pietre non lucidabili, i secondi i calcari metamorfici a grana fine sfruttati per le statue, i fregi, gli intarsi e le pavimentazioni. Col tempo l’accezione marmora inglobò tutti i materiali lapidei lucidabili.

La classificazione dei materiali lapidei seguiva poi la località di provenienza o la cava di estrazione, in alcuni casi le pietre venivano classificate secondo le loro caratteristiche, come aspetto e colore. Ultimamente la suddivisione commerciale dei materiali lapidei è questa:

  • graniti (rocce che si sono formate dalla solidificazione del magma)
  • marmi (rocce di origine metamorfica o sedimentaria facilmente lucidabili e levigabili)
  • travertini (pietre calcaree sedimentarie molto porose)
  • pietre (tutti i materiali lapidei non lucidabili come i porfidi, i quarziti, le arenarie e i tufi)

761873 textura 2 300x200 - Trattamento Marmo RomaPer ottenere un buon risultato nel trattamento del marmo e dei materiali lapidei a Roma è necessario conoscere bene i materiali su cui si lavora e disporre di attrezzature e prodotti professionali. Il marmo è un materiale naturale ed eterogeneo, una roccia calcarea finemente cristallizzata composta da una percentuale variabile di calcite e dolomite, quindi non esistono regole universali per trattarlo, l’esperienza e le prove su piccole parti confermeranno di volta in volta se il trattamento scelto è quello giusto.

Il marmo ben trattato può diventare brillante e lucido come uno specchio. I pavimenti in marmo possono essere composti di lastre regolari di marmo omogeneo, lastre di marmo di varia natura, seminato veneziano, mosaico alla palladiana, seminato genovese etc. Ognuno risponde al trattamento di lucidatura in modo completamente diverso.

Le varie fasi per un corretto trattamento del marmo finalizzato a ripristinare le caratteristiche originali sono le seguenti: spianatura, stuccatura, levigatura e lucidatura. La nostra impresa di pulizie su Roma vi guiderà e vi illustrerà una per una le seguenti fasi.

Spianatura del marmo

La spianatura serve ad asportare tutte le punte, i gradini e le depressioni presenti sul pavimento appena posato. Lo scopo della spianatura del marmo è quello di ottenere un piano omogeneo su cui procedere con le successive operazioni. Per spianare correttamente occorre usare una mole di grana grossa e molto rigida, chiamata abrasivo. Una mole del genere è composta da schegge di materiale più duro del marmo, come il carbonato di silicio o il diamante sintetico, inoltre c’è bisogno di un legante rigido nel quale viene mescolato l’abrasivo; il tutto sarà in grado di asportare le particelle del marmo.

604167 chinatown mrt  224x300 - Trattamento Marmo RomaUna spianatura mal riuscita non permette un buon risultato finale. Le varianti che possono determinare la riuscita dell’intervento sono: la pressione esercitata sull’abrasivo (dipende dal peso della monospazzola), la velocità dell’abrasivo (dipende dalla circonferenza del disco utilizzato), la temperatura ed il materiale marmoreo.

Stuccatura del marmo

La stuccatura del marmo consiste nel riempimento di tutti gli interstizi e buchi sul pavimento per ottenere una superficie omogenea. L’eccesso di stucco verrà tolto dalla fase successiva di levigatura.

Se a lavoro finito si rivelassero delle mancanze di materiale queste potrebbero essere riempite da prodotti per piccoli interventi di stuccatura a fine lavoro.

Levigatura del marmo

La levigatura del marmo è la penultima fase del trattamento e si esegue con un abrasivo a mole di grana decrescente rispetto a quello usato per la spianatura. Con questo abrasivo si raffina la superficie, la quale non deve presentare alcun minima crepa, anche la più microscopica, niente rigature, buchetti e cosi via.

In questa fase si tolgono tutte le graffiature lasciate dal precedente abrasivo e si devono chiudere tutti i pori, preparando la superficie per la fase delicata della lucidatura.

Lucidatura del marmo

Nella fase della lucidatura si impiegano degli abrasivi molto fini per ottenere un grado di lucidità perfetto. La lucidità del marmo è determinata dalla quantità di luce che da esso viene riflesso con il medesimo angolo di rifrazione. Più una superficie è compatta, liscia ed omogenea, più sarà in grado di riflettere luce e quindi di essere lucida.

La lucidatura del marmo avviene in tre fasi:

  • stesura di un abrasivo rigido fino
  • stesura di un abrasivo più fino immerso in un liquido
  • stesura di un prodotto chimico che, reagendo con il carbonato di calcio, genera un sale poco solubile che precipitando sulla superficie del marmo genera un film, come uno smalto, che chiude le ultime porosità e protegge il marmo fino al prossimo trattamento.

La lucidatura del marmo tende a sottolineare le venature dello stesso.

La nostra impresa di pulizie Saxa presente a Roma e provincia dispone di monospazzole e prodotti professionali adatti per una lucidatura del marmo ottima e persistente nel corso del tempo.

Per una corretta manutenzione del marmo a Roma..

875056 stairs 300x198 - Trattamento Marmo Roma

Il marmo è un materiale morbido e ha poca resistenza all’abrasione che deriva dal traffico intenso e concentrato. Dato che il marmo è stato largamente usato nelle pavimentazioni esterne e nelle scale di palazzi storici, il deterioramento è spesso accelerato dai continui passaggi di mezzi e persone.

Anni fa l’unica possibilità era ritardare l’invecchiamento del marmo con lavaggi e cere protettive per eliminare lo sporco che viene assorbito dal marmo e ne accelera la porosità. Anche se questi interventi sono ancora validi, oggi esistono nuovi prodotti e metodologie per mantenere il marmo in buone condizioni.

Le operazioni da ripetere periodicamente per mantenere il marmo in buono stato sono almeno cinque:

  • scopatura
  • lavaggio
  • risciacquo
  • ceratura
  • trattamenti spray

1164934 corridor 225x300 - Trattamento Marmo RomaRichiedeteci un preventivo gratuito e senza impegno per la manutenzione del vostro marmo. La mostra impresa di pulizie presente su Roma è leader nel campo del trattamento del marmo. Utilizziamo almeno due prodotti sintetici all’avanguardia: i cristallizzatori per il marmo ed il diamante sintetico.

Un cristallizzatore per il marmo è l’acido ossalico che, diluito nell’acqua, reagisce con il carbonato di calcio del marmo e dà origine all’ossalato di calcio poco solubile che precipita e si deposita sulla superficie del marmo dando origine ad una pellicola protettiva brillante e dura. La cristallizzazione di può effettuare solo se la superficie non è particolarmente rovinata, graffi e zone troppo usurate sarebbero visibili anche su un pavimento lucido.

Il diamante sintetico è un nuovo abrasivo, molto duro e aggressivo, ottimo per trattare il marmo. Perfetto da utilizzare con una monospazzola anche non troppo pesante.

Qualora le zone opache sul marmo dovessero aumentare non basterà una semplice manutenzione periodica ma si dovranno attuare le succitate 4 fasi di ripristino.